Sunday, April 30, 2017

Beatrice Merz "figliadimarioemarisamerz" il CV horror

>>>andate a dare un'occhiata al sito sito della Fondazione Merz. Da quanto è scritto Beatrice Merz non è più sotto la label figliadimarioemarisamerz = figlia di Mario e Marisa Merz! Def'ezzere succezzo un qualkosa! Sono preokkupatizzimo!


Ecco qui il precedente curriculum da me anche fotografato in cui ci viene spiegato (nel sito dell'omonima fondazione) che Beatrice è senza ombra di dubbio "figliadimarioemarisamerz":
Beatrice Merz, figlia di Mario e Marisa Merz, è nata in Svizzera il 5 agosto 1960. Vive e lavora a Torino. Accanto a esperienze curatoriali (due retrospettive, una dedicata a Gilberto Zorio e l’altra a Giovanni Anselmo, una mostra sull’Arte Povera a Oslo e alcune rassegne di giovani artisti), l’attività principale è stata sempre quella editoriale. Ha fondato nel 1986, e tuttora dirige, la casa editrice hopefulmonster specializzata in libri e cataloghi d’arte contemporanea. Nel 2005 inaugura la Fondazione Merzun progetto fortemente voluto insieme al padre. Dal 2010 è direttore del Castello di Rivoli.
Sottolineo che grazie a questo curriculum su cui ogni commento è superfluo, la "figlia di Mario e Marisa Merz" è riuscita persino ad avere un'influenza sulla Muve, la Fondazione Musei Civici di Venezia, conseguentemente alla sua posizione interna al "gruppo d'influenza" dell'AMACI. That's incredible! Questa è l'arte italiana di oggi. E, per chi conosce i retroscena, con gli artisti succede di peggio!